21 febbraio 2013

Elezioni politiche 2013 - BERLUSCONI 1994, 2001 E 2008, PERCHE' I MERCATI HANNO ANCORA PAURA?


Elezioni 2001, approfittando delle confusioni a sinistra, vince Berlusconi. Settembre 2001, attacco all'America, crolla il WTC e con esso crolla Wall Street e i mercati di tutto il mondo. Dalle ceneri nasce la politica monetaria dei "TASSI ZERO".
Elezioni 2008, dopo il pasticcio dell'Ulivo di Prodi, stravince Berlusconi. Settembre 2008 fallisce Lehman Brothers, si apre il vaso di Pandora, crisi finanziara, crack bancari, un tornado che travolge economia, borsa e società. Dopo il passaggio della tempesta, nasce un nuovo paesaggio è "il Bengodi Finanziario".
Forse è anche per tutti questi motivi che i mercati non vogliono e hanno paura della rielezione di Berlusconi?
E il 1994?
Il 1994, nonostante la "crisi del Peso" in Messico, non andò malissimo, meglio andò nel 1995 (anno di grazia a Wall Street) e negli anni successivi, quando Berlusconi si ritrovò all'opposizione.
Ecco forse un Berlusconi con la faccia del 1994 non spaventerebbe, se non altro ricordando quanto è successo dopo, sarebbe di ottimo auspicio, anche di speranze oggi si vive...



 email: paninoelistino@gmail.com TWITTER: @BuddyFoxxx Pubblicato da Buddy Fox

1 commento:

Daniele Boscutti ha detto...

Vince lui e arrivano le "iatture"; sarà x quello che temono una sua vittoria.