27 giugno 2013

ITALIA SPAGNA: Vincente del Bosque, questo è un uomo


email: paninoelistino@gmail.com Pubblicato da Buddy Fox
Il pallone rotola verso chi lo ama,e finisce nella porta di chi lo usa.
Vincente del Bosque  è come al solito prudente e rispettoso, nonostante sia alla guida della squadra più forte al mondo, alla vigilia della partita tra Spagna e Italia dichiara: "non mi fido"
Niente superbia, ma nemmeno ipocrisia, entra in campo per giocare e per vincere, ma lo fa con capacità, lealtà e senza troppo protagonismo, a differenza di qualcun altro.
Ma fino a qualche successo fa, chi si ricordava di Vincente del Bosque? Eppure con il Real, gli ultimi grandi trionfi sono avvenuti sotto la sua guida, scudetti, Coppe dei Campioni e Intercontinentale, eppure non bastava, fu licenziato usando scuse assurde, con una totale mancanza di riconoscenza. Ma Del Bosque se ne andò da signore, da uomo, senza offendere nessuno, so fermò aspettando il prossimo treno.
Un treno che non tardò ad arrivare, per lui un biglietto di prima classe: la nazionale spagnola.
Per nulla arrugginito e senza timori prende in mano una squadra fresca del successo europeo e si conferma, prima il Mondiale e poi bissa il torneo continentale.
Ma non è solo nelle vittorie sul campo la forza di Del Bosque, ma è nello spirito e nel carattere dell'uomo, lo si è visto anche nell'ultima competizione, non solo riesce nell'impossibile, resuscitare "el Nino" Torres, ma riabilita e ridà lustro al maltrattato Casillas: lo fa giocare nella partita d'esordio con l'Uruguay (la sfida più difficile), ma non denigra gli altri portieri, infatti nella seconda e terza partita ruota i giocatori tra i pali, riportando nella partita contro l'Italia il degno titolare.
Questo vuol dire avere la stima e la fiducia dello spogliatoio, comandare i giocatori, ma senza mancare di rispetto, per tutti un'occasione.
Dicono di lui i giocatori del Real e del Barca: prima di lui, a causa di Mourinho, non ci parlavamo, si era insinuato l'odio, ora invece siamo una squadra, siamo la nazionale.
Non è solo Del Bosque a risplendere, ritorna anche Carlo Magno Ancelotti, dopo il pessimo trattamento alla Juventus, gli alti e bassi al Milan, ritrova smalto e meriti oltre confine, nemo profeta in patria (una consuetudine per gli italiani, sigh!), Chelsea, PSG e ora l'incoronazione al Real Madrid, non mi stupirei, vedendo la complicata situazione al Barcellona, di vedere Ancelotti trionfare già alla prima stagione.
E mentre Mourinho viene risucchiato dalle tenebre che lui stesso ha contribuito a creare, il pallone ricerca antichi valori e riscopre un po' di luce e bel gioco,
Questo accade oltre frontiera, in attesa della partita di questa sera, la luce potrebbe fare capolino anche tra le nostre nuvole, riportando un po' di colore azzurro...

10 commenti:

Buddy Fox ha detto...

Ricordate la prima partita di Del Bosque? Primo turno ai mondiali da Campione d'Europa (allenata da Aragorones) perso uno a zero con la Svizzera! Esordio deludente e tutti subito a colpevolizzare l'allenatore, il ciclo è già finito scrivevano.
E poi?
Mondiale vinto, Europei rivinti.
Spero che questo possa insegnare qualcosa...

Anonimo ha detto...

Insegnare qualcosa cosa?
Lui mica é Mister CHL come te
Ciciuz

Anonimo ha detto...

Ciao ti chiedo un consiglio , ho in portafoglio da lungo periodo Mediaset a 2.80 , sono tornato ai miei valori . Vista l'attuale speculazione tengo o approfitto e vendo perchè sopravvalutato rispetto agli attuali fondamentali ? grazie Maurizio

Buddy Fox ha detto...

Benvenuto Maurizio,
La tua domanda è sale sulle ferite, pochi giorni fa un lettore di Libero mi chiese consulenza sul suo portafoglio, tra i titoli in possesso c'era proprio Mediaset, l'unico che non mi piaceva, gli consiglia di vendere, nel lungo non ha fiato, molto meglio un titolo come Fiat.
Nel breve ci si incazza, lo so, rialzi così dopo aver venduto fanno rabbia e mi sento responsabile, io sono vaccinato, altri potrebbero non esserlo.
In ogni caso, in Borsa non si vive di soli fondamentali, a meno che non entri un nuovo socio, continuo a non vedere grandi spazi x Mediaset nel lungo... Io guardo altrove.

Buddy Fox ha detto...

Ps. Non ti aspettare però che domani il titolo crolli, non sono questi i metodi di investimento, quelli sono i metodi per perdere passione, entusiasmo e salute
Ciao

Buddy Fox ha detto...

Non mi piace criticare il prossimo nè le scelte di vita, ognuno della sua vita fa ciò che vuole... Ma l'ipocrisa velata che si diffonde oggi, sempre più contagiosa, mi infastidisce molto, io ne sono immune...
Leggere "dopo 4 anni chiudo il blog perché mi sono reso conto che c'è una vita reale e perché sto togliendo spazio alla moglie e i figli..." vi sembra una scusa?
E ci sono voluti 4 anni per capirlo?
Ancor più ridicolo il commento di Myrta Merlino "leggetelo, fa riflettere..."
Caspita che osservazione, a questo punto devo pensare di essere dotato di una sensibilità fuori norma...
Non era una critica diretta alla persona, ma alla società e poi, viste le continue critiche e dileggi verso Chl, mettiamola così: questo blog ha compiuto 9 anni, nel Giugno 2014 ne farà 10 (anche se ufficialmente è nato nel Gennaio 2004, ma ci fu una perdita di memoria), prometto che rimarrà aperto almeno finchè Chl non riprenderà vita, fissiamo un prezzo 0,40
A meno che non la perda prima io, la Vita ;-)
Bye Bye

Anonimo ha detto...

Grazie mille per il consiglio
ciao
Maurizio

Mk ha detto...

Ci tieni proprio a questa CHL. Appena ho tempo, magari lunedi in pausa pranzo, do un'occhiata al bilancio.

E perché no, magari entro anche io. A questi prezzi è conveniente se davvero può arrivare a 40 cents.

Mk

Romeo ha detto...

uhmmmmmm come me gusta lo short covering!

Romeo

Buddy Fox ha detto...

Giugno é chiuso, mese difficile, ora arriva Luglio forse il mese più importante x quest'anno insieme a Settembre. Pronti x l'aggiornamento delle "10 di Buddy"?
Probabilmente essendo chiusura di trimestre le faró su Panino e Listino x Libero
Buon weekend