09 ottobre 2012

"Panino e Listino" (Mercoledì 10 Ottobre in edicola su Libero) - CLIMA E ATTEGGIAMENTO CAMBIANO, IL TORO C'E' ANCHE SE NON SI VEDE

 La Merkel arriva in Grecia, situazione ostile fuori dai palazzi, dentro è diverso, il clima cambia e questa volta non è un male.
Monti dice che le cose stanno migliorando, un'esagerazione dovuta, forse, ma veramente è tutto come prima? Possibile che nessuno senta il cambiamento? Il Sentiment è in evoluzione, sono i numeri a dirlo, e la matematica, tutt'ora NON è un'opinione.
Chi mente? La Borsa o le previsioni economiche?
Mi ripeto, non vorrei che quest'occasione d'oro, passi senza che nessuno sia riuscito a coglierla, perchè questa è una grande occasione e nel caso avessero ragione le borse, il giorno che l'economia lo dovesse ammettere, sarebbe ormai troppo tardi...

ps. il BIASIMO è da rispettare? Secondo la nostra cultura è adirittura una virtù e segno di intelligenza.
Mentre sta iniziando un'importante stagione delle trimestrali societari, secondo l'oroscopo che seguo, per il mio segno sta iniziando un'altrettanto importante stagione, quella della NON CRITICA.
Per una decina di giorni dovrò resistere alla tentazione di sottolineare i difetti e dovrei fare lo stesso con le persone che condividono il mio spazio.
Per ottenere più crediti, dovrò impegnarmi in discorsi e attività che possano fare da antidoto all'epidemia di criticismo.
Mi chiedo, non è quello che mi sono impegnato a fare da quando ho inserito la funzione COMMENTI in questo blog?
Invece di impegnarmi per nuovi crediti, dovrei già essere in credito, forse manca l'ultimo tassello, tentare di migliorare le persone che condividono il mio spazio.
Ma questa è un'impresa da "missione impossibile", quasi più difficile di quella che farà apparire il Toro a Piazza Affari, perchè lì il Toro c'è già, anche se ancora non si vede...
E ora, il pezzo andato in edicola su Libero mercoledì scorso,
sogni d'oro, da domani parte l'ultima corsa.


LIBERO 03 Ottobre 2012:
“Buddy, ma come può salire la Borsa con questa crisi economica e sociale?”, questa è la domanda che più frequentemente mi sento ripetere a ogni mio annuncio di rialzo. Si può salire nel dramma presente?
Dalla Grecia (il fronte estremo della crisi) arriva il nuovo bollettino di guerra: disoccupazione al 24%, la recessione che ha raggiunto il sesto anno di vita e il Debito Pubblico non si ferma, ma sale. E intanto si continua a tagliare.
In Spagna, nuovo fronte di guerra, ormai è solo questione di tempo, gli aiuti devono essere chiesti, prima o poi la speculazione arriverà prepotente al tavolo e vorrà “vedere” le carte in mano a Rajoy, senza il banco (Draghi) non ci sarà salvezza. Il temporeggiamento è finito, è il momento di agire.
In Italia, avamposto della crisi, la situazione è in deterioramento, la disoccupazione aumenta, l’evasione è sempre alta, gli ordinativi industriali e il debito annegano nell’inchiostro rosso. “La ripresa nel 2015? Ci metterei la firma”, a dirlo è il presidente di Confindustria Squinzi.
Si ripropone la domanda, come può rifiorire la Borsa se l’economia è in preda alla desertificazione?
Non ci sono spine senza rosa, a ben vedere, gli ultimi dati sugli indici economici anticipatori stanno virando verso l’alto, non solo per Usa e Paesi Emersi, ma anche per l’Europa, e per quanto riguarda l’Italia, le ultime aste sul debito hanno fatto tutte il pieno e con tassi in discesa, paghiamo meno interessi sul debito. C’è chi crede in noi e investe su di noi.
Travolti quotidianamente da bollettini di guerra e negatività, siamo talmente abituati alle cadute che non ci rendiamo più conto che tutto ha un limite, la crisi non è finita, ma la fase acuta non può durare in eterno. La Borsa è come un pendolo, oscilla toccando gli eccessi e poi improvvisamente rientra nell’equilibrio. Siamo all’eccesso del pessimismo, l’esasperazione, pensate a quanto potrebbe risalire Piazza Affari se solo rientrasse la negatività. Siamo nell’era del “Bengodi Finanziario”, quando anche l’economia se ne renderà conto, le prime vette saranno già state scalate.
FTSE MIB: può salire la Borsa con questa crisi? Molto dipende da quali sono le società quotate sul listino. Piazza Affari è costellata di banche, le regine dell’ultima bolla, questo è uno dei motivi principali della recente zoppìa. Gli effetti della bolla non sono ancora superati, ma le tossine sono in fase di smaltimento. Il nostro indice è in fase di gestazione, pronto a percorrere un lungo cammino a passo di toro, nel breve ci accontenteremo di superare l’ostacolo a 17,000. Il meglio deve ancora venire.
CHL: a 0,08, aver aderito all’aumento di capitale (pz. 0,06) è stata una mossa intelligente. Accendiamo i razzi, pronti a volare oltre 0,08.
Cell Therapeutics: l’uomo del (Inter)monte ha detto sì. Anche la società di Valeri (miglior gestore in Italia) inizia a consigliare l’acquisto di questa società, non sono più isolato. Qui è in arrivo l’inimmaginabile.
FINMECCANICA: avvisi di garanzia e indagini, un giorno sì e l’altro anche e poi l’annuncio della possibile fusione tra EADS-BAE. Finmeccanica, colpita e affondata! Eppure oggi siamo finalmente a 4 euro, +35% da inizio anno. “Un rigore a porta vuota”, l’ho già scritto e ora non si scherza più, si accelera.





email: paninoelistino@gmail.com Pubblicato da Buddy Fox

10 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao buddy ci sei?

roby

Buddy Fox ha detto...

sto chiudendo, dimmi
Buddy

Anonimo ha detto...

niente di che e solo che in questi giorni il mercato mi annoia speriamo che ci sia un bel rally di fine anno

Mk ha detto...

L'articolo di oggi mi è piaciuto. Vediamo se con la prossima rincorsa riusciremo a sfondare i 17000.

Anonimo ha detto...

Mizziga che agonia.......altro che Miglio Verde.....

Anonimo ha detto...

Ogni tanto in quest'oasi del libero pensiero spuntano dei veri artisti! Il valore aggiunto

Anonimo ha detto...

Le banche dovrebbero trainare piazza affari e fanno schifo, monte paschi cerca altro denaro fresco i tecnologici fanno cagare e gli industriali pure
evvvvvviva la borsa!!!!!

Anonimo ha detto...

Ricordiamoci che la scorsa settimana siamo saliti del 6% si deve anche tirare il fiato
Bel pezzo oggi su Libero Bud
Il Toro e' qui e presto lo vedremo anche a piazza affari
Non mollare e continua cosi' hai creato proprio un bell'ambiente!

Anonimo ha detto...

complimenti per SOPAF...cosa scrivevi nel 2008, Sopaf per la pensione? Si, dei Magnoni...ma come fai a definirti un analista???

Anonimo ha detto...

Sì infatti i Magnoni ci hanno smenato con Sopaf e con Acqua Blu.
ma cosa parli se non sai?
sei anche tu un esperto per caso? no dimmi, che lavoro fai?
e tu come ti definisci?
magari un pirla che ha ascoltato un altro pirla!