02 marzo 2012

ParaGuru - "LE 10 DI BUDDY FOX" 2012 (Lucio Dalla)



La luce si stiracchia, le giornate si allungano, le temperature si mitigano... E' passato San Remo, e anche la notte degli Oscar, la Primavera ora è sempre più vicina. Questo è il momento migliore, l'attesa, quando sai che le cose arriveranno, e vorresti che l'attesa si prolungasse per godere del momento il più possibile, crogiolandoti tra le aspettative. E arrivano anche le "10 DI BUDDY FOX", qui però le aspettative si devono azzerare. Chi ha comprato il giornale, le ha già lette da tempo, ora arrivano anche online. Intanto ve la butto così, senza fronzoli, nè commenti, per ora, e quando volete ne discutiamo...

Con il primo numero del 2012 di Barron’s, è uscito per l’undicesimo anno consecutivo “What’s Your Year Forecast”, 17 domande a cui rispondere su come, a tuo parere, sarà l’anno in termini finanziari. 17 domande preparate da Andrew Bary, giornalista di punta della finanza. Al vincitore, a chi risponderà esattamente al maggior numero di domande, sarà offerto gratuitamente l’abbonamento a Barron’s e un pranzo con con Andrew Barry. Il sottoscritto non ha preparato un test, non ho nulla da offrirvi, ma cercherà di formulare anche quest’anno delle previsioni, i miei vaticini, o meglio: “LE 10 DI BUDDY FOX”, 10 idee possibili per il 2012. 1)L’anno scorso avevo ipotizzato un rialzo dei bancari prima del grande affondo, è stato tutto anticipato, quindi rilancio, 2012 sulle banche, italiane in particolare; 2) dopo le grandi cadute di borsa, al ritiro delle acque si trovano società cadavere e società che si possono rilanciare, SEAT è una di queste, un ibrido da brivido; 3) l’Euro è sopravvissuto alla crisi 2011, si salverà anche nel 2012, ma continuo a preferirgli il Dollaro; 4) la Germania perderà la tripla A, e anche se non dovesse accadere il Bund non è un buon investimento, lo spread BTP/Bund finirà sotto 350; 5) i miei 5 titoli preferiti italiani, ENI, STM, FIAT, BPMS, PIRELLI; 6) il BOVESPA sarà uno dei migliori indici al mondo, ma la vera scommessa al rialzo è il NASDAQ; 7) su 2 titoli punto fortemente NOKIA e CHL; 8) dopo una pausa il FRUMENTO tornerà a essere brillante; 9) solo una forza può fermare il rialzo, il PETROLIO se salirà non sarà uno sbuffo, ma torneremo al record di 150$ e la benzina supererà i 2 euro; 10) Il punto 9 potrebbe invalidare tutto, il risultato vedrebbe Piazza Affari capicollare e il FTSE MIB rivedrebbe così le 4 cifre. Ho deciso di partecipare al test di Andrew Bary, mi piacciono le sfide impossibili e vediamo se riesco ad aggiudicarmi un pasto gratis, con il FTSE MIB a 4 cifre si rischierà la fame...

Vi voglio in forma per la prossima settimana;-) Buon weekend


email: paninoelistino@gmail.com Pubblicato da Buddy Fox | Blog friends: leggi anche Fuorimercato e FinanzaPolitica

28 commenti:

Mk ha detto...

e intanto i membri sono 44!

Anonimo ha detto...

Mamma mia che mutismo!;-)

Non cambio di una virgola quanto scritto qui sopra, nè tantomeno le previsioni di breve degli ultimi giorni.

Serata di incontri, forse domani vi racconto qualcosa...
ciao
Buddy Fox

the doctor ha detto...

Buddy occhio che dal Dragone arrivano pesanti segnali di rallentamento.. il mio Guru personale a novembre mi ha detto che è in arrivo una bolla immobiliare pari a 10 volte quella che ha caratterizzato gli Usa con i sub-prime.. da allora monitoro costantemente l'est e i segnali di questi 2 giorni cominciano a dire qualcosa. Pare che dopo l'euro-debito nel 2012 avremo l'incubo asiatico..
fo pè dittelo come dicono a Firenze.

Buddy Fox ha detto...

Doctor, pensavo di essere io il tuo Guru!;-)
A parte gli scherzi, lungi da me sconfessarlo, ma la bolla immobiliare, azionaria, economica etc etc sulla Cina è dal 2004 che la sento richiamare e non è mai successa. Vorrei ricordare, come ho già scritto su Economy che l'Asia ha già avuto la sua crisi nel 1997/1998, crisi grave, da cui è partito un forte risanamento e fase di crescita. Voglio anche ricordare che la grande differenza tra Oriente e Occidente è che lì sono in surplus, noi siamo in deficit.
Non da poco, direi...
A dopo,
Buddy

Anonimo ha detto...

"Se i dati macro dovessero evidenziare un ulteriore miglioramento, anche se graduale, i mercati dovrebbero prepararsi al fatto che il Dr. Fed inizierà a svezzarli dalla dipendenza da liquidità". È quanto ha dichiarato il n.1 della Federal Reserve Bank di Dallas, Richard Fisher, nel corso di un intervento nella città texana. I mercati finanziari secondo Fisher "sono diventati schiavi della morfina monetaria che gli abbiamo somministrato negli ultimi anni".

Luca B. ha detto...

Pagina stampata ed archiviata cosi quando giungerà il momento la potremo commentare.Intanto speriamo che nel breve periodo il petrolio ci faccia brutti scherzi ma ci dia la possibilità di raggiungere i traguardi sperati,poi si vedrà.

Luca B. ha detto...

.....e quando meno te lo aspetti è come una bomba,come una bomba!

Luca B. ha detto...

Nasdaq deve andare a 2911 per chiudere il gap,allora si che si può ripartire,almeno cosi si spera!

Mk ha detto...

E' fatta. non voglio essere pessimista ma qui è partita la discesa: stavolta non la ferma più nessuno.

i bancari toccheranno i minimi di sempre. come hai scritto tu buddy, siamo alla prova del secolo: mib a 4 cifre? chissà.

servirebbe un buon pacco regalo anche dalla fed... il viagra non è mai abbastanza...

Buddy Fox ha detto...

E meno male che questa settimana doveva essere quella giusta x lanciarsi... sì, in retromarcia! Sì, giù dal burrone!;-)

Rilancio, non cambio idea, magari non è per questa settimana, ma sfonderemo presto la resistenza e con o senza Wall Street saliremo verso nuovi massimi di periodo.
Per quanto riguarda i supporti, il nostro indice non deve andare sotto 16,100.

Finmeccanica è approdata a 3,60, chi mi ha seguito nelle precedenti operazioni, ora può riportare la posizione in pieno.

A dopo,
Buddy

Buddy Fox ha detto...

Si conferma la correlazione inversa tra l'indice ISM non Manifatturiero e Wall Street.
Quando il primo sale e la borsa scende, avremo una leggera correzione per poi riprendere la salita. Quando invece accade il contrario, è più facile che alla prima reazione positiva si prosegue con forte negatività.
Spero sia chiaro, come al solito si tratta di sperimentazioni personali. Vediamo se confermate.
A dopo,
Buddy

Luca B. ha detto...

La crisi europea ha terrorizzato il mondo intero e ha indotto tutti a dubitare più del dovuto delle ragioni del rialzo. Questo significa che il rialzo azionario, in assenza di shock esogeni, ha ancora a disposizione una buona quantità di combustibile e che le correzioni tecniche saranno superficiali.
Questo non vuole dire che le correzioni non ci saranno. Una potrebbe essere iniziata in queste ore. Le sorprese positive dell’economia non durano
Nietzsche ritratto da Edvard Munch. 1906.
5
mai più di qualche settimana e poi lasciano il posto all’assuefazione. Il grande rifinanziamento europeo alle banche è cosa fatta. L’Italia che migliora è cosa saputa. In compenso la ristrutturazione pseudovolontaria del debito greco si giocherà nei prossimi giorni sul filo dell’incertezza e qualcuno ne approfitterà per riproporre scenari di default più o meno a catena.
Un altro fattore di disorientamento è costituito dallo smontaggio parziale delle posizioni lunghe su oro e petrolio, costruite in tutta fretta per coprirsi dal rischio Iran, passato improvvisamente dal dimenticatoio all’attesa febbrile. In realtà i tempi della crisi sono più lunghi di quanto i mercati abbiano immaginato. Si vuole vedere, soprattutto da parte americana, se le sanzioni avranno l’efficacia sperata e si vuole prima, se possibile, intervenire sulla Siria, il cui regime è alleato di vecchia data dell’Iran.
Quanto all’assenza di cenni al Qe3 da parte di Bernanke nella sua testimonianza al Congresso, è singolare che dopo essere stati serviti la mattina di 700 miliardi di dollari freschi da parte della Bce si esiga subito altrettanto da parte della Fed. Prima mangia quello che hai nel piatto, dicevano una volta i genitori ai bambini, e poi prenderai dell’altro.
Il fatto è che il Qe3 è diventato una questione estremamente politicizzata. I democratici, dentro e fuori la Fed, sono disposti a dire da tempo che la ripresa dell’economia è modesta pur di avere il Qe3 e un bel rialzo di borsa poco prima delle elezioni. I repubblicani dentro e fuori la Fed, dal canto loro, sono disposti da tempo a dire che l’economia va benissimo pur di levarsi di torno l’ipotesi del Qe3. In mezzo a questo fuoco incrociato Bernanke, che in cuor suo vuole il Qe3, lo deve riporre nel cassetto nei momenti, come questo, in cui l’economia e Wall Street vanno così bene da rendere imbarazzante l’idea di un’ulteriore monetizzazione del debito pubblico.
Il testo è tratto da Fugnoli del 1 marzo 2012,è molto azzeccato,trovate?

CIOP ha detto...

Morale della favola buddy quest'anno si va su alla grende sempre che il petrolio ci fermi giusto?
tanto si arriva fino a dicembre poi i maya ci sistemano
ciao
cIOP

Anonimo ha detto...

CIOP è tornato, questa è la grande notizia!;-)
I mercati reggono, questa è un'altra bella news, anche se la giornata sarà sicuramente volatile e gli esami si faranno tra giovedì e venerdì. Io rimango Toro.

ps. x quanto riguarda la previsione x l'anno, cerco di essere ancora più chiaro, a mio avviso le minacce per il 2012 non sono nè la Grecia, nè i Debiti, nè l'Inflazione, nè l'Euro e aggiungeteci quello che volete, l'unico pericolo è il prezzo del Petrolio, questa è l'unica variabile che può bloccare il rialzo delle Borse.
E, per essere ancora più chiaro, audace, sbilanciandomi come sempre, x rialzo del Petrolio non intendo 120$, o i massimi del 2008, intendo un prezzo sopra i 200$.
A dopo
Buddy Fox

Buddy Fox ha detto...

FINMECCANICA è uno degli emblemi dell'attuale momento di nervosismo, finte ribassiste per poi risalire... FINMECCANICA esagera in zona 3,50, a mio avviso si tratta di un'occasione regalata per risaltare dentro il titolo.
A dopo,
Buddy

Anonimo ha detto...

...ho visto solo ora, il Milan stava per essere buttato fuori dall'Arsenal mangiandosi il 4 a 0 dell'andata. Ooooh sian passssi?!:)

ciop ha detto...

Buddy se il petrolio va a 200 mi tocca cambiare auto con una che vada a acqua ...ihihihi
ciao

ciop

Buddy Fox ha detto...

Con tutti i soldi che stai facendo, che vuoi che sia cambiare un auto... Daiiii, fai girare l'Euro che è stanco!;-)
Buddy

Mk ha detto...

io mi fido di buddy!

entrato a 3,52!

Mk ha detto...

mi riferisco a finmeccanica

Buddy Fox ha detto...

Buddy come Galbani, vuol dire fiducia;-)

ps. mi ero quasi dimenticato che su Finmeccanica c'era un gap aperto, risale ai momenti di gloria vissuti qualche giorno fa, l'avevo dimenticato, probabilmente è colpa dell'alcool e dei festeggiamenti risalenti ancora a quei giorni... Il gap è intorno a 3,48. Ora ci sarà qualche sbavatura, magari anche qualche giorno, e poi da qui si dovrebbe riprendere la marcetta.
Buddy

ciop ha detto...

hai ragione domani vado a prendermi un porsche e con alimentazione a metano
ciao
ciop

Buddy Fox ha detto...

Quando esci dal concessionario... occhio a Befera!;-)
Buddy

alessandro ha detto...

comprate Finmeccanica a 3,478. Poche , ma buone. Buona giornata.

Buddy Fox ha detto...

Voglio precisare, per evitare le future incomprensioni e discussioni, perchè ci saranno, sempre e comunque... Finmeccanica, x la prima volta l'ho segnalata appena sopra i 3 euro, COME IL MIO PRIMO ACQUISTO SU FINMECCANICA, PRIMO NELLA MIA VITA BORSISTICA e i successivi sotto i 3 euro.
A 4,40 sono uscito con mezza posizione, a 3,60 non ho resistito e ho riportato la posizione piena.
ciao
Buddy

Luca B. ha detto...

Cazz...! Bud........guarda cosa ha fatto tutto il giorno il mio cruccio e come ha chiuso,adesso mi fa veramente incazzare

Luca B. ha detto...

Bersani: "Siamo qui da 20 anni, e' ora di toglierci dai coglioni"

Ma l'avete capito adesso????

Buddy Fox ha detto...

Meglio tardi che mai... l'indice Nikkey, in 20 anni, non ha nemmeno recuperato metà della perdita... Questione di punti di vista;-)
Buddy